L’Europa propone viaggi tematici alla scoperta della cultura Europea!

con Nessun commento

La Commissione Europea sta attuando una serie di attività a sostegno dei prodotti turistici transnazionali basate su temi specifici, in particolare per tutti quei prodotti e servizi che presentano un grande potenziale di crescita, creando interazione e cooperazione tra diversi paesi europei, tour operator e altri attori operanti nel settore. La commissione ha già co-finanziato diversi progetti per diversi milioni di euro e sta, inoltre, cooperando strettamente con il Consiglio d’Europa su itinerari culturali attraverso diversi anni di gestione congiunta. Last but not least, la Commissione ha avviato l’organizzazione del primo festival europeo dedicato agli itinerari culturali nell’UE. L’Europa sta facendo grandi sforzi al fine di supportare il turismo, sopratutto indirizzato alla scoperta culturale dei vari Paesi e in una visione sostenibile e allo stesso tempo di qualità.Itinerari culturali europei invitano i turisti a scoprire la storia e la cultura dei territori europei. La ricchezza tematica e la portata geografica di itinerari li rendono un asset importante per il turismo europeo, sia in termini del loro significato culturale che simbolico. Allo stesso tempo, il programma Itinerari culturali, ha messo in evidenza l’enorme potenziale per lo sviluppo di iniziative di turismo culturale di base.

La selezione qui di seguito offre solo un assaggio dei tanti itinerari ricchi e intrigante offerta culturale, molti dei quali beneficiato del sostegno della Commissione a seguito degli inviti a presentare proposte di progetti diversi:

—Sentiero della Cortina di Ferro: La pista ciclabile “Iron Curtain Trail” invita le persone a ripercorrere questa parte importante della storia d’Europa. Per quasi mezzo secolo, l’Europa era divisa in Est e Ovest dalla “cortina di ferro”, un confine che si estende dal Mare di Barents al Mar Nero.. Più di 7000 km di itinerari attraverso 20 paesi, per tutta la lunghezza del confine ex Patto di Varsavia, per unire la cultura europea, la storia e il turismo sostenibile. Nel 2005, il “sentiero della Cortina di ferro” è stato riconosciuto dal Parlamento europeo come un progetto modello per il turismo sostenibile, quale esempio di mobilità dolce e un simbolo della riunificazione dell’Europa. Per maggiori informazioni:
http://www.ironcurtaintrail.eu/en/index.html

 — “Odissea”: il progetto Odyssea è una piattaforma che collega i principali porti del Mediterraneo,  fornisce informazioni e servizi dei porti della rete ma anche sui  servizi turistici e siti da visitare nei quartieri.

Per maggiori informazioni: http://www.odyssea.eu/odyssea2010/index.php

 — Il  Percorso fenicio: I collegamenti  fenici fino alle principali rotte marittime percorse dai Fenici del 12 ° secolo. Attraverso questi percorsi, i Fenici hanno dato luogo a una grande civiltà, contribuendo alla creazione di una comunità culturale mediterranea . Questo itinerario attraversa 18 paesi di 3 continenti  con oltre 80 città di origine fenicia, con l’obiettivo di promuovere la cultura mediterranea e il patrimonio storico.

Per maggiori informazioni: www.phoeniciansroute.eu

 — Il percorso dell’ olivo: Basato sul tema dell’olivo, un elemento unificante per l’area mediterranea e simbolo di pace, amicizia e benessere, la Via dell’ Ulivo è un “ponte” tra i paesi produttori di olio d’oliva: da Messina alla Grecia e gran parte dell’area del Mediterraneo. Per maggiori informazioni: http://www.olivetreeroute.gr/

—  La Via Francigena: la “Via Francigena” è un percorso storico di pellegrinaggio, da Canterbury a Roma, utilizzato da migliaia di pellegrini nei secoli passati. Il percorso segue il sentiero che Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, effettuò per arrivare a Roma al fine di  incontrare Papa Giovanni XV e ricevere l’investitura. Per maggiori informazioni: www.associazioneviafrancigena.com

—San Martino di Tours: San Martino di Tours è conosciuto in tutto il mondo per aver condiviso il suo mantello con un mendicante. Il suo gesto è il simbolo universale di condivisione. L’itinerario culturale dedicato a San Martino di Tours (oltre 450 km di sentieri tra cui Germania, Spagna, Italia, Francia, Svizzera e Lussemburgo) collega le città europee e le città che partecipavano alla vita del Santo. Per maggiori informazioni: www.saintmartindetours.eu

 — L’ Itinerario “Al-Andalus”: “Al-Andalus” è il nome al territorio occupato dall’impero musulmano nel sud della Spagna, dall’8° alla fine del 15° secolo . Questi percorsi, che comprendono le città di Almeria, Malaga, Cadice, Siviglia, Cordoba, Jaen e Granada, mirano a contribuire al dibattito sull’importanza storica del dialogo interreligioso nel forgiare la civiltà europea. Per maggiori informazioni: www.legadoandalusi.es

—“The Saint James’ Ways”:  la via di San Giacomo, il pellegrinaggio verso la cattedrale di Santiago de Compostela in Galizia (nel nord-ovest della Spagna) dove si dice che l’apostolo San Giacomo il Grande è stato sepolto, è una insieme di più di 100 vie di pellegrinaggio medievali, che coprono tutta l’Europa. Le vie di Santiago sono un simbolo della cooperazione culturale in Europa. Per maggiori informazioni: www.chemin-compostelle.com

—  Transromanica – le vie romane del patrimonio europeo: un viaggio lungo la Strada dei romani, patrimonio europeo, un viaggio a ritroso nel Medioevo. Transromanica  guida verso castelli, cattedrali e monasteri costruiti tra i secoli 10 ° e 12 °. Per maggiori informazioni: http://www.coe.int/t/dg4/cultureheritage/culture/routes/transromanica_en.asp

— La Strada Europea delle terme: Il percorso culturale inizia in Grecia e attraversa l’Europa, passando anche attraverso Baden-Baden, Bath, Budapest, Karlovy Vary, Spa e Vichy. Per maggiori informazioni:
http://www.culture-routes.lu/php/fo_index.php?lng=en&dest=bd_pa_det&rub=91

— St. Olav Ways:  “St. Olav Ways” si costituisce  da una rete di oltre 5000 km in Scandinavia che interconnette molti luoghi legati a S. Olav. Chiese, monasteri e cappelle sono una parte delle strade di St. Olav. Per maggiori informazioni: http://www.culture-routes.ro/en/itineraries/the-route-of-saint-olav-ways.html

Altre Info sulle attività della Commissione Europea:

European Commission supported projects
Council of Europe programme of European Cultural Routes
“Discover Europe”
The Silk Road Programme

Condividi questo post con:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

Lascia una risposta