Fitur2011:La risposta ai consumi alberghieri

con Nessun commento

L’impegno al fine di diminuire le emissioni inquinanti non è mai troppo. E’ ben noto che spesso si verifica un uso eccessivo delle risorse, in particolare acqua ed energia elettrica, anche nelle strutture ricettive, sia per la poca attenzione dei clienti e sia per la perdisposizione di queste strutture a offrire il massimo alla propria clientela (cosa lecita ma non spesso associata ad una politica ambientale e, alle volte, causata anche dalla cattiva informazione o addirittura al disinteresse dell’albergatore stesso).
Non sarà mai eccessivo ripetere che un’oculato uso delle risorse non giova solo all’ambiente, ma a tutti, imprenditore compreso. Ed è a questo proposito che verrà a breve presentato, nello specifico in occasione della Fiera Internazionale Del Turismo “Fitur 2011” (Madrid, Spagna, 20 Gennaio 2011), l’Hotel Energy Solutions (HES) E-toolkit nella sua conferenza chiamata “An Innovative Energy Toolkit for Hotels”.

Questo progetto punta alla sostenibilità ambientale e quindi al monitoraggio delle emissioni degli alberghi ma anche al calcolo degli incrementi, grazie alla riduzione degli sprechi, dei profitti aziendali.
l’HES E-Toolkit è composto da un software progettato per ridurre l’impatto negativo del settore e fornire quindi una risposta al cambiamento climatico, o quantomeno un supporto.

Nello Specifico:

Si tratta quindi di uno strumento pratico grazie al quale gli albergatori potranno valutare il loro consumo di energia elettrica ottenendo varie alternative; in questo modo essi potranno trovare altre vie di investimento più redditizie in termini di efficienza energetica ed energie rinnovabili.
Dopo due anni di ricerche e di test effettuati da personale altamente specializzato, l’E-Toolkit sarà presentato per la prima volta alla seconda conferenza annuale HES (hotel energy solutions), durante il quale verranno discusse anche le prime esperienze degli sperimentatori del software.
Inoltre, in questo evento, saranno esposte dai maggiori fornitori di tecnologia e dalle agenzie Leader in Europa in materia di gestione energetica le ultime innovazioni nel campo del risparmio energetico nel settore alberghiero.
Le strutture ricettive registrate al programma HES (progetto avviato dall’UNWTO) riceveranno il software gratuitamente.
Questo programma genera rapporti facili da leggere mostrando quanta energia viene consumata dall’hotel e mette in rapporto questi valori con quelli generati da altre strutture. Il software, inoltre, provvede ad indicare suggerimenti su come migliorare la propria posizione e quindi su come diminuire i consumi.
Parallelamente alla conferenza, come già successo l’anno passato, vi sarà anche un evento parallelo chiamato Fitur Green (19-23 Gennaio 2011), nel quale gli albergatori avranno la possibilità di incontrare direttamente esperti di energia per scoprire come una migliore gestione dell’energia sia in grado di ridurre i costi operativi, apportando un contributo decisivo per diminuire l’impatto ambientale del settore.

Che cos’è il progetto HES?

Il progetto HES-UNWTO nasce dall’esigenza di  fonire risposte da parte dell’industria alberghiera alla sfida del cambiamento climatico. Il progetto – cofinanziato dall’Agenzia europea per la competitività e l’innovazione e realizzato in collaborazione con l’United Nations Environment Program (UNEP), l’International Hotel & Restaurant Association (IH & RA), l’ European Renewable Energy Council (EREC) e the French Environment and Energy Management Agency (ADEME) – mira ad accrescere l’efficienza energetica negli hotel di piccole e medie dimensioni del 20% e l’utilizzo di energie rinnovabili del 10%.

Inoltre, come maggiore iniziativa Europea nell’ambito dell’energia alberghiera, il progetto è stato selezionato come partner ufficiale della “Sustainable Energy Campaign”.

Condividi questo post con:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

Lascia una risposta