Dati al 2010 e Aspettative Future(Impatto Economico)

con Nessun commento

(Introduzione dal post: Turismo totalmente sostenibile? )

Nel 2009 è stato calcolato che il numero di viaggiatori ha superato il miliardo di persone e che per la fine dell’anno corrente probabilmente supererà il miliardo e mezzo.
Nonostante che anche il settore turistico sia stato duramente colpito dalla crisi globale, esso ha comunque fornito oltre 225 milioni di posti di lavoro nello scorso anno.

In seguito ad una contrazione dell’apporto al PIL del 4,8% nel 2009 dalla voce Viaggi e Turismo, a causa della crisi mondiale ma anche per altri fattori,come ad esempio la pandemia dell’influenza A(H1N1) che ha avuto come conseguenza una reticenza e una paura a viaggiare almeno fino a quando non è stata riconosciuta la natura meno virulenta della malattia e le varie precauzioni prese dai governi, è previsto un graduale recupero in questo settore.
Si calcola che la contrazione del PIL nel 2009 ha provocato una perdita di posti di lavoro quantificabili in quasi 5milioni.
In riferimento al recupero atteso, la crescita è stimata dello 0,5% nel 2010 e del ben 3,2% nel 2011.
Si prevede un aumento del contributo al PIL dal 9.2% nel 2010 al 9.6% entro il 2020.

Per quanto riguarda la crescita, inseguito alla suddetta flessione del -4,8% del 2009, ci si aspetta una crescita del PIL reale per l’economia in viaggi e turismo dello 0,5% nel 2010 e una media del 4,4% annuo nei prossimi 10 anni.

Occupazione
Anche il contributo all’occupazione totale è previsto in aumento: dall’ 8.1% nel 2010 al 9,2% entro il 2020.

NEWS: DATI AGGIORNATI QUI

Per la fine del 2010 (anno ancora in corso) la crescita reale è stimata come quanto segue:

Nei prossimi dieci anni si prevede una crescita (Viaggi e Turismo) annuale:

Prodotto Interno Lordo (stima 2010-2020):


OCCUPAZIONE (stima 2010-2020) :


Esportazioni (stima 2010-2020) :


Investimenti (stima 2010-2020) :


Fonte: WTTC (World Travel & Tourism Council)

Aggiornamento dei dati (articolo Nuove previsioni sul Turismo, lo trovi negli articoli correlati qui sotto):

Condividi questo post con:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

Lascia una risposta