Turismo in entrata negli Stati Uniti nel 2011

con Nessun commento

Dai dati rilasciati dal “U.S. Department Of Commerce” si evince che il 2011 è stato un altro ottimo anno per gli Stati Uniti nel settore del turismo.
Difatti mentre nel 2010 i dati rilevati , per quanto concerne il turismo Inbound, indicavano una quota di 60 milioni di visitatori internazionali, nel 2011 negli Stati Uniti questi hanno raggiunto quota 62 milioni. Come nel 2010 anche per quanto concerne l’anno da poco passato i maggiori paesi generatori della domanda sono stati il Canada e il Messico, in particolare il primo ha generato il 5% in più rispetto al 2010, mentre il secondo è rimasto su valori stazionari. L’aumento rilevante nelle visite provenienti dal Canada è, in parte, imputabile anche per la forza del dollaro canadese rispetto a quello americano, difatti per la maggior parte dello scorso anno il dollaro canadese ha avuto un valore maggiore della sua controparte americana.

Nel 2011 ben 12, tra i 15 Paesi che hanno maggiormente visitato gli Stati Uniti, hanno registrato un incremento del numero delle visite e nove Paesi presenti tra i “Top 15” hanno raggiunto un livello record: Canada, Brasile, Francia, Corea del Sud, la Repubblica popolare Cinese, Australia, Italia, Spagna e India. Messico e Gran Bretagna sono rimasti agli stessi livelli registrati nel 2011 mentre vi è stata una contrazione delle visite provenienti dal mercato Giapponese di circa il 4%.

Di seguito un breve resoconto del turismo internazionale negli Stati Uniti nel corso del 2011 rispetto al 2010 tra i “top 15”

Un rapporto con maggiori dettagli grafici è disponibile in questa pagina

 

 

Condividi questo post con:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

Lascia una risposta