Perchè il turismo moderno nasce in Inghilterra?

con 1 commento

Storia del turismo: Approfondimento 1

Il fatto che il turismo moderno, che ha posto le basi per lo sviluppo del turismo di massa, sia nato in Inghilterra è un evento ormai noto ed indiscutibile.
La domanda quindi è:Perchè nasce proprio in Inghilterra?
Le motivazioni di questo fenomeno vanno ricercate in diversi aspetti che hanno caratterizzato questa nazione, sia sotto il profilo economico che sotto il profilo culturale. Com’è noto è da questo paese che nacquero gli itenarari, in Europa continentale prima e in nazioni extraeuropee poi, del Grand Tour . Il Grand Tour nasce principalmente per un fenomeno culturale. Gli aristocratici inglesi, i soli che avevano le possibilità economiche per intraprendere un viaggio, inventarono il Grand Tour come forma di apprendimeno per i giovani aristocratici poichè in quel periodo ( in particolare tra il ‘500 e fine ‘600) i paesi Europei (l’Italia, grazie alla sua storia culturale e al suo ruolo di centro culturale fu tra le mete preferite) mantenevano il primato culturale ed è chiaro quindi che, nel pieno della rivoluzione culturale, questa motivazione, insieme anche alla voglia di apprendere ciò che era presente in altri Paesi, fu il trampolino di lancio di queste spedizioni. Vi sono anche diversi scritti dell’epoca nei quali si sottolineava l’utilità di questi viaggi e dell’apprendimeno necessario che ne scaturiva. Era quindi un metodo di formazione dei futuri “uomini importanti” inglesi, questo viaggi permettevano loro di incontrare personaggi di rilievo in giro per l’Europa, imparare nuove tecniche, apprendere nuove lingue. E’ importante sottolineare che il Grand Tour poteva durare anche diversi anni.

Tutto questo fino al ‘700, difatti da questo periodo il Grand Tour perde un pò la sua motivazione culturale che va a sostituirsi con motivazioni di svago, relax, divertimento ma anche di scoperte di oggetti d’arte e quindi anche per collezionismo. Tutto questo insieme allo svilupparsi di altri fenomeni:
In Inghilterra il processo di industrializzazione è avvenuto prima che in altri paesi il che portò ad una formazione precoce di un ceto borghese ed a uno spostamento delle attività dalle campagne alle città maggiormente presente che non in altri Paesi. Grazie all’aristocrazia, che del tempo libero ne fece una virtù, si svilupparono le città vacanze, insomma i luoghi di ritrovo e di occupazione del tempo libero si spostarono sempre di più dai castelli e ville nelle città, quindi in teatri e altri centri creati nelle città.
In questo modo anche la borghesia cercò nella villeggiatura uno status sociale più elevato e siccome il ceto medio, ancora mancante o comunque molto ridotto in altre nazioni Europee, in Inghilterra era già molto numeroso e ricco questo iniziò a generare una domanda turistica  abbastanza elevata da giustificare investimenti in questo settore e garantire uno sviluppo del turismo.
Turismo che, Grand Tour a parte (che comunque continuò ad esistere), cominciò a svilupparsi sopratutto localmente con la nascita di centri turistici specializzati, primo su tutti i centri termali per poi ampliarsi con i centri balneari (in seguito addirittura anche per la classe operaia, difatti anche questa entrerà a far parte del mondo del turismo in tempi precoci rispetto al resto d’Europa. ).

Inoltre lo sviluppo del turismo termale e poi di quello balneare, inizialmente ebbero anche motivazioni scientifiche. Questo tipo di turismo, infatti, precedentemente non era molto considerato dagli aristocratici, anzi quasi disprezzato poichè andare al mare, ad esempio, era considerata un’attività poco colta, vanno quindi cercate anche le motivazioni culturali che decretarono lo sviluppo del turismo “acquatico”. A questo proposito furono determinanti i dettami medici a partire dal secondo decennio del ‘700 in cui la scienza medica inizò a indicare le acque termali, e poi anche quelle marine (ma inizialmente solo le acque fredde del nord, bisognerà aspettare almeno la prima metà dell’800 per un graduale avvicinamento anche alle acque del mediterraneo), come pratiche terapeutiche insieme poi all’amplificarsi di inneggiamenti all’aria pulita, ad esempio  quella di montagna o la brezza marina, e agli effetti benefici in generale della natura abbandonando quindi quella visione negativa della natura.

Quindi in Ighilterra si sono verificati una serie di cambiamenti, sotto diversi punti di vista, prima che in altre nazioni Europee, che hanno posto in essere lo sviluppo di un Turismo Moderno, insieme anche alle iniziative imprenditoriali e all’importantissimo sviluppo dei trasporti, in particolare delle ferrovie e quindi dei treni  che, seppur inizialmente fuorno costruiti per altri scopi, ben presto divennero il mezzo più comodo e veloce per raggiungere località turistiche.

Condividi questo post con:
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

One Response

  1. […] ben presto in tutta Europa e più avanti nel tempo anche verso paesi esotici. (Vedi anche: Aprofondimento 1 erchè Il turismo Moderno nasce in […]

Lascia una risposta