Eurostat: Viaggi brevi in Europa nel 2010

con Nessun commento

In occasione della Giornata Mondiale del Turismo, l’Eurostat ha presentato un resoconto dei viaggi effettuati dagli Europei nel 2010.

I cittadini Europei hanno effettuato nel 2010 1 miliardo di viaggi: oltre i tre quarti sono stati viaggi domestici, ossia viaggi entro i confini nazionali di appartenenza, e circa un quarto destinati verso mete estere.
Essendo quindi che la maggior parte dei viaggi sono stati a livello nazionale la durata di questi in media è stata breve, parliamo di 1-3 notti, al contrario i soggiorni al di fuori dei … Mi interessa, continuo a leggere--->

Approfondimento:Il Turismo nel 2010 nella RPD del LAOS

con Nessun commento

Come già riportato nell’articolo dedicato agli arrivi turistici in Asia nel 2010, la Repubblica Popolare Democratica del Laos ha raggiunto, nel corso del suddetto anno, il numero di 2.5 milioni di arrivi, nello specifico 2.513.028 stando alle dichiarazioni del “Lao National Tourism Administration” ( +25.13% in riferimento al 2009).
Nonostante la forte crescita registrata nel 2010, il LNTA si mostra piuttosto prudente circa le previsioni sul 2011, giudicando una crescita del 5.5% un traguardo ragionevole (ossia un raggiungimento di 2.662.556 visite).… Mi interessa, continuo a leggere--->

Turismo negli Stati Uniti nel 2010: riepilogo e statistiche

con Nessun commento

Il 2010 si è chiuso con dati piuttosto positivi negli USA per quanto concerne il settore dei Viaggi e del Turismo. Già le prime analisi, effettuate nel corso del 2010, lasciavano intendere un notevole miglioramento rispetto al 2009 e i dati, adesso completi ed elaborati, vanno a confermare quanto previsto.
Nei 12 mesi del 2010 gli Stati Uniti hanno accolto ben 60 milioni di visitatori internazionali, una cifra che si configura come livello record negli Stati Uniti. Difatti si tratta di ben 5 milioni di visitatori in più rispetto al 2009.
I maggiori mercati generatori della domanda nel 2010 sono, ancora una volta, costiuiti da Canada e Messico, dai quali si sono registrati cospicui aumenti del numero degli arrivi … Mi interessa, continuo a leggere--->

Il settore Turistico in Europa nel 2010: Quadro generale

con Nessun commento

L’ETC ha rilasciato una pubblicazione relativa al Turismo in Europa nel 2010 e alle aspettative sul 2011. Dalla pubblicazione si evince che gli arrivi internazionali sono cresciuti nella maggior parte delle destinazioni Europee. Tuttavia i risultati non possono essere definiti eccezionali (in particolare se si considerano gli ultimi mesi del 2010 in cui si è registrato un calo un pò in tutta Europa) ma si tratta sempre di dati incoraggianti, tenendo in considerazione il fatto che vi è stato un aumento della domanda che si è sviluppata in modo coerente un pò in tutta Europa, il che vuol dire che non ha riguardato solo singoli Paesi ma tutto il continente nel suo complesso.… Mi interessa, continuo a leggere--->

Arrivi in Asia-Pacifico nel 2010: dati completi

con Nessun commento

La PATA (Pacific Asia Travel Association) ha pubblicato i dati del settore turismo, in particolare riferiti agli arrivi,  relativi all’anno 2010 nei territori Asia-Pacifico. Questi dati risultano adesso completi poichè in un primo resoconto i dati disponibili coprivano solamente i primi otto mesi. Si riconfermano i dati positivi ma con alcuni ritocchi.

La Cina non smentisce le previsioni raggiungendo ottimi risulati. Entrando nel particolare la crescita, in termini di arrivi, è stata molto positiva arrivando, per ben dieci mesi, a raggiungere un aumento superiore al 10% mese su mese per un totale 133,8 milioni di arrivi nel 2010 e generando una crescita annua del 5.8% (nel conteggio degli arrivi quelli… Mi interessa, continuo a leggere--->

Viaggi in Italia e estero effettuati dagli Italiani nel 2010

con Nessun commento

Secondo i dati registrati dall’Istat, nel 2010 il numero dei viaggi effettuati (in totale 99milioni e 700mila) dagli Italiani e il numero dei pernottamenti (626milioni e 947mila) sono calati rispetto al 2009. In particolare la voce viaggi evidenzia un calo del 12,4% mentre per quanto riguarda i prenottamenti il dato è del -7,8%.

La maggior parte dei viaggi si  sono verificati per motivi di vacanza (87,4%) mentre il 12,6% per motivi di lavoro. Di conseguemza il numero dei pernottamenti si riferisce per il 93,5% ai viaggi di vacanza e per il 6,5% ai viaggi di lavoro. Inoltre il 46,7% dei viaggi sono stati effettuati in occasione di “vacanze lunghe“, ossia della durata di almeno 4 o più notti, mentre il 40,7% per vacanze brevi (1-3notti). I Viaggi brevi sono dunque diminuiti rispetto al 2009, mentre le vacanze lunghe sono rimaste più o meno stabili. Il calo delle vacanze brevi, insieme a quello dei viaggi di lavoro, hanno quindi determinato congiuntamente una diminuzione dell’ammontare … Mi interessa, continuo a leggere--->

La crisi nel turismo sta passando:il punto della situazione nei 12 mesi del 2010

con Nessun commento

La profonda recente crisi economica che tanti problemi ha apportato alla stragrande maggioranza dei settori economici e quindi anche nel turismo (pur con livelli di profondità diversi da Paese a Paese), sta ormai volgendo al termine come emerge dai dati relativi alla spesa turistica e agli arrivi a livello globale. Il fatto importante, oltre all’avviarsi di un nuovo equilibrio, è che sono stati i cosiddetti Paesi in Via di Sviluppo ad aprire la strada verso la ripresa.
La stessa UNWTO ha, in tempi recenti, annunciato che la ripresa nel settore Turismo è ormai avviata e il futuro sembra promettere molto bene. Nel 2010 la crescita è stata di circa il 7%, la quale, però, non si è posta in essere in modo equilibrato considerando le notevoli differenze registrate nei vari Paesi. Difatti, Paesi in via di Sviluppo come la Cina, l’India e la Malaysia hanno praticamente avviato, o meglio…riavviato, questo settore … Mi interessa, continuo a leggere--->

1 2 3