L’esigenza di uno sviluppo alberghiero in chiave sostenibile.

con Nessun commento
Strategie alberghiere sostenibili
© Rickard Rivellini  www.rphotographystudio.com

Uno sviluppo sostenibile di una struttura ricettiva e, ancor piu’ importante, di una intera zona di interesse turistico , insieme a politiche e regolamentazioni restrittive e ben delineate atte a regolare un espansione turistica e quindi una corretta distribuzione della ricchezza derivante dal turismo sostenendo al contempo la preservazione naturale ed anche culturale di un intero Paese, è un passo importantissimo per il settore turistico (discorso che può e deve però estendersi anche agli altri settori). Ci sono molti casi studio e molti rapporti che indicano i benefici, per lo più spesso anche molto intuitivi, derivati da uno sviluppo di questo tipo , e quindi sostenibile e responsabile.

I vantaggi sono innumerevoli, sia in una visione micro, e quindi intesi come una diminuzione dei costi per le singole imprese ( ed in caso di investimenti iniziali vi sarà un susseguente ritorno di investimento) derivanti da politiche gestionali ad hoc e processi di uso riuso e riciclaggio e sia in una visione macro, a vantaggio dell’intero … Mi interessa, continuo a leggere--->

L’importanza di una gestione sostenibile nella ricettività

con Nessun commento

Gestione alberghiera sostenibile e responsabile

Il settore ricettivo ha un ruolo importante e fondamentale nella pratica turistica che se non gestito correttamente potrebbe provocare un  devastante degrado ambientale e la creazione di strutture che non riescono a integrarsi nel territorio circostante.

Attualmente, il processo di trasformazione in atto nel settore alberghiero, sia in Italia che all’estero, si và caratterizzando per una tendenza all’aumento della capacità ricettiva delle singole unità operative, parallelamente a un miglioramento qualitativo dell’offerta nel suo insieme. Tale processo viene attuato sia con il ricorso ad ammodernamenti delle strutture esistenti sia con la costruzione di nuovi edifici. Questo sviluppo dovrebbe avvenire nel rispetto dell’ambiente e del territorio nel quale le strutture ricettive sono create. Già da qualche anno si osserva un aumento di importanza della questione ambientale nel turismo e anche in altri settori. Ebbene questo macrotrend è destinato ad imporsi negli anni a venire e diventerà sempre di più criterio di scelta da parte dei turisti.  Mi interessa, continuo a leggere--->

Sostenibilità nelle imprese turistiche:Linee Guida e riflessioni

con 2 commenti

 

Foto: Ross Yourth

Parlare di sviluppo del turismo sostenibile è parlare di un modo sano e fruttuoso di sviluppare il settore nel suo complesso. A dire la verità con il termine “turismo sostenibile” a volte si ha quasi la sensazione di descrivere una forma particolare di sviluppo del Turismo e delle imprese turistiche, e/o utilizzando il termine “turismo resposnabile” di una forma di fruizione del tempo dedicato ai viaggi anch’esso particolare, quasi si stesse parando di un ramo del turismo, come dire “oggi ho deciso di fare turismo responsabile, domani faccio quello enogastronomico”!! Il termine stesso Turismo, dovrebbe contenere implicitamente il senso e i principi della parola sostenibilità senza aver bisogno di una specificazione. Forse è un obiettivo difficile da realizzare ma non impossibile, almeno in parte. Prima di passare in rassegna alcune linee guida utili  in direzione di uno sviluppo di una qualunque impresa turistica (e non solo), quindi sopartutto per chi volesse avvicinarsi a questo tipo di gestione, ed esempi per monitorare il … Mi interessa, continuo a leggere--->

Quando la creatività incontra l’ecologia

con Nessun commento

Nuovi orizzonti, nuove idee, nuovi progetti. Tutto nasce dalla mente di Alexander Remizov, un architetto russo: creare un Hotel completamente sostenibile che trae energia da fonti rinnovabili, non invasive e non inquinanti. Il tutto si è tramutato nel progetto “The Ark”, ovvero l’Arca, in collaborazione con un’azienda Tedesca di ingegneria e Lev Britvin, uno scienziato di Mosca che, secondo Remizov, ha sviluppato soluzioni di risparmio energetico ad uso di stazioni spaziali.

Secondo il sito web dell’architetto, “The Ark” è stato concepito come “un sistema energetico integrato ad un gruppo di continuità che utilizza fonti energetiche alternative“. Interessante è la totale assenza di vetro, sostituito da materiale riciclabile autopulente.… Mi interessa, continuo a leggere--->