Alla scoperta dell’Alta via dei Monti Liguri

con Nessun commento
faiallo - alla scoperta dei monti liguri
Veduta del Passo del Faiallo ©Stefano Massari

 

L’Alta via dei Monti Liguri: scoprire una Liguria sconosciuta
442km di sentieri (segnati dal segnavia lungo l’arco appenninico ligure, suddivisi in 44 tappe che portano gli escursionisti da Ventimiglia a Ceparana (o naturalmente lungo il percorso contrario). E’ l’alta via dei monti liguri, un percorso istituito ufficialmente nel 1983, che ripercorre la linea di crinale che separa il versante mediterraneo da quello padano, due mondi che, da secoli, comunicavano e comunicano ancora proprio attraverso valli e passi dell’appennino ligure.

L’ITNERARIO
Un percorso che parte idealmente dall’estremo ponente ligure, sfiora il confine con la Francia e consente all’escursionista di andare alla scoperta della liguria ‘alpina’, quel territorio che culmina nei 2200 metri del monte Saccarello (la cima più alta della regione) costellato di antichi borghi quali Dolceacqua, Triora, Realdo o Verdeggia, nonché di fortificazioni risalenti ai conflitti mondiali e al regno sabaudo. Oltre il colle di San Bernardo si entra nell’entroterra savonese, l’altitudine diminuisce e si attraversano boschi secolariMi interessa, continuo a leggere--->