L’esigenza di uno sviluppo alberghiero in chiave sostenibile.

con Nessun commento
Strategie alberghiere sostenibili
© Rickard Rivellini  www.rphotographystudio.com

Uno sviluppo sostenibile di una struttura ricettiva e, ancor piu’ importante, di una intera zona di interesse turistico , insieme a politiche e regolamentazioni restrittive e ben delineate atte a regolare un espansione turistica e quindi una corretta distribuzione della ricchezza derivante dal turismo sostenendo al contempo la preservazione naturale ed anche culturale di un intero Paese, è un passo importantissimo per il settore turistico (discorso che può e deve però estendersi anche agli altri settori). Ci sono molti casi studio e molti rapporti che indicano i benefici, per lo più spesso anche molto intuitivi, derivati da uno sviluppo di questo tipo , e quindi sostenibile e responsabile.

I vantaggi sono innumerevoli, sia in una visione micro, e quindi intesi come una diminuzione dei costi per le singole imprese ( ed in caso di investimenti iniziali vi sarà un susseguente ritorno di investimento) derivanti da politiche gestionali ad hoc e processi di uso riuso e riciclaggio e sia in una visione macro, a vantaggio dell’intero … Mi interessa, continuo a leggere--->

Toscana: cresce il turismo sostenibile!

con 1 commento

 

Toscaa , turismo sostenibile in aumento!

 

Secondo uno studio del CST (Centro Studi Turistici) in Toscana si sta espandendo molto il concetto del turismo sostenibile. Difatti si è visto che molte strutture e tour operator si stanno impegnando molto non solo al fine di soddisfare una domanda sempre presente per siti di arte, divertimento e relax ma anche verso una categoria ancora di nicchia (ma neanche tanto) che cerca prodotti genuini della terra locale, prodotti di artigianato e più in generale prodotti e servizi che rispettino la cultura/economia locale e l’ambiente sia in senso stretto che generale.

Ho sempre sostenuto che tralasciare questo aspetto è un grande errore che ancora oggi molti imprenditori e strutture ricettive spesso ignorano o che non considerano questo elemento abbastanza importante.

Ma in Toscana questo lo stanno capendo e molti tour operator, proprio in virtù di una forte domanda di questo tipo, sostengono appunto che attualmente molti turisti richiedono maggiori interazioni sociali, rispetto per il territorio e sempre più spesso scelgono periodi dell’anno meno “affollati” per … Mi interessa, continuo a leggere--->

L’Italia contribuisce all’estensione dell’ area protetta in madagascar!

con Nessun commento

Italia contribuisce area protetta madagascar

Grazie all’impegno dell’unica stazione di ricerca italiana in Madagascar, tagliare e bruciare i 1.600 ettari della Foresta Pluviale degli Alberi Dragoni è diventato illegale. L’area di foresta primaria gestita dal Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Torino in collaborazione con il Parco Natura Viva di Bussolengo come zoo capofila Uiza (dall’Unione Italiana Zoo e Acquari), è ora un’area nazionale protetta per decreto governativo.

L’annuncio poche ore fa alla chiusura del VI Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi al Parco Natura Viva.

“Questo potrebbe salvare la vita a 13 delle specie di lemuri più a rischio di estinzione che vivono in Madagascar, in costante declino a causa della deforestazione indiscriminata”, annuncia Cristina Giàcoma, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino. “Taglia e brucia, in malgascio “tavi”: le popolazioni locali tagliano la foresta e poi appiccano il fuoco, per trarne carbone o nuovi territori da coltivare.”

Una pratica che ha contribuito alla scomparsa del 90% della foresta primaria esistente sull’Isola, insieme anche all’estrazione mineraria.… Mi interessa, continuo a leggere--->

Effetti della liberalizzazione dell’aviazione sul turismo e riflessioni sulla sua sostenibilità

con Nessun commento

Turismo e liberalizzazione industria aeronautica

Non è certamente una sorpresa che il turismo ha avuto ed ha una grande marcia in più dall’avvento dell’aviazione civile, soprattutto per quanto riguarda le grandi distanze. Al giorno d’oggi è possibile arrivare in qualsiasi località in tutta comodità e con tempi relativamente brevi. L’eccezionale crescita del turismo internazionale deve una buona parte del suo successo allo sviluppo dei trasporti che ha permesso soprattutto alla “middle class” di potersi spostare ovunque. Per molte destinazioni il trasporto aereo è il mezzo di comunicazione chiave. Dai dati del ‘UNWTO (UNWTO General Assembly 19th Session, Tourism Towards 2030, 10 Ottobre 2011) , più della metà dei viaggiatori internazionali ha raggiunto la propria destinazione usufruendo di un viaggio aereo. Inoltre il trasporto aereo, così come avviene nel turismo, gioca un ruolo importante anche nell’effetto del moltiplicatore economico.

Secondo una ricerca del 2012 effettuata dall’ Oxford Economics, l’aviazione civile rappresenta il 3,4% del PIL mondiale, inoltre si stima che siano direttamente occupate nel settore oltre 8,4 milioni di persone in modo diretto … Mi interessa, continuo a leggere--->

L’importanza di una gestione sostenibile nella ricettività

con Nessun commento

Gestione alberghiera sostenibile e responsabile

Il settore ricettivo ha un ruolo importante e fondamentale nella pratica turistica che se non gestito correttamente potrebbe provocare un  devastante degrado ambientale e la creazione di strutture che non riescono a integrarsi nel territorio circostante.

Attualmente, il processo di trasformazione in atto nel settore alberghiero, sia in Italia che all’estero, si và caratterizzando per una tendenza all’aumento della capacità ricettiva delle singole unità operative, parallelamente a un miglioramento qualitativo dell’offerta nel suo insieme. Tale processo viene attuato sia con il ricorso ad ammodernamenti delle strutture esistenti sia con la costruzione di nuovi edifici. Questo sviluppo dovrebbe avvenire nel rispetto dell’ambiente e del territorio nel quale le strutture ricettive sono create. Già da qualche anno si osserva un aumento di importanza della questione ambientale nel turismo e anche in altri settori. Ebbene questo macrotrend è destinato ad imporsi negli anni a venire e diventerà sempre di più criterio di scelta da parte dei turisti.  Mi interessa, continuo a leggere--->

Costa Rica dimostra: i vantaggi dell’ecoturismo.

con Nessun commento

La “Osa Peninsula” è l’ultima  parte della costa Pacifica della Costa Rica in cui l’attività economica dominante è data dall’ecoturismo. E’, quindi, un luogo ideale per effettuare dei test e delle rilevazioni sugli impatti economici, sociali ed ambientali dell’ecoturismo rispetto ad altre alternative lavorative nonchè per effettuare confronti con altre strutture di larga scala  e case vacanze, che sono invece prevalenti nelle costa settentrionale e centrale del Pacifico.

La suddetta penisola è stata definita dalla National Geographic come “il luogo più biologicamente intenso del pianeta”. In essa si ritrovano decine e decine di tipi di flora … Mi interessa, continuo a leggere--->

Rapporto dell’UNEP: Necessità di uno sviluppo “economico verde”

con Nessun commento

In nuovo rapporto l’UNEP ribadisce, dati alla mano, quanto uno sviluppo verde dell’economia sia un passo importante e di come possa non solo proteggere l’ambiente e garantire un uso corretto delle risorse, ma anche migliorare le condizioni economiche di imprese e nazioni.
Il rapporto và a toccare un pò tutti i settori, e quindi anche il Turismo. In questo caso specifico i punti analizzati sono 10, di seguito viene riportata una sintesi:… Mi interessa, continuo a leggere--->

1 2